L’Udc e i nuovi semafori a led: prima pensiamo ai non vedenti – Cronaca – L’Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia

«Come può una città guardare al futuro se non garantisce uguali servizi a tutti i cittadini?». È la domanda che si pone la direzione di Bergamo dell’Udc. «Una città di respiro europeo che guarda al futuro, non può permettersi di avere barriere architettoniche che limitino la libertà ai cittadini con disabilità», afferma il segretario cittadino Federico Villa.

Riguardo all’investimento di 300 mila euro da parte di Atb per la sostituzione delle vecchie lanterne semaforiche con lampade a led prosegue aggiunge: «Lodevole il grande investimento per la sostituzione delle vecchie lanterne con lampade semaforiche a led, ma in primo luogo si dovrebbe pensare ad offrire i servizi base per facilitare i portatori di disabilità, fra cui le segnalazioni acustiche per i non vedenti a tutti i semafori».

«Un comune virtuoso – prosegue Villa – deve avere come primo obiettivo quello di offrire benessere a tutti i suoi cittadini con grande attenzione alle fasce più deboli. Su queste basi l’Udc di Bergamo, si impegnerà ad attivarsi in tutte le diverse istituzioni per sensibilizzare il problema delle numerose barriere architettoniche ancora presenti nella nostra città, tema troppo spesso trascurato per dare spazio ad interventi di maggiore visibilità».

viaL'Udc e i nuovi semafori a led: prima pensiamo ai non vedenti – Cronaca – L'Eco di Bergamo – Notizie di Bergamo e provincia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: