L’intervista Federico Villa (Udc) «Primarie delle idee non delle persone» L ‘ Eco di Bergamo 30 settembre

Il 6 ottobre i giovani dell’Udc saranno in tutte le piazze dei capoluoghi lombardi (Bergamo compresa, dalle 10 alle 18 in via XX Settembre) per l’iniziativa «Le primarie delle idee. Per la rinascita dell’Italia dalla Lombardia».
Ne parliamo con il coordinatore regionale (nonché segretario cittadino), il ventiduenne Federico Villa. Che le idee le ha già chiare: «Basta con l’autoreferenzialità della politica che pensa solo a salvare le poltrone».
Partiamo dall’iniziativa di sabato. Di che cosa si tratta?
«Vogliamo raccogliere le idee e le proposte dei cittadini per costruire il programma elettorale per l’Italia del domani. È ora di uscire dalle sedi di partito e dalle sale conferenza, per ripartire dal territorio e le sue esigenze».
Usate un termine, primarie, molto in voga in questi giorni, ma in un altro partito.
«Le primarie, per noi, non sono una battaglia personalistica, ma di idee. Ed è proprio dalla mediazione delle idee di tutti che vogliamo costruire un programma, sulla base del quale scegliere i candidati. Non viceversa».
Partite dalla Lombardia. Perché?
«Perché crediamo che dalla Lombardia possa partire una speranza per il nostro Paese con la voce delle persone e non dei soliti noti».
Anche la «questione settentrionale» è tornata di moda.
«Il Nord negli ultimi anni ha confidato in una politica che non ha saputo rispondere alle sue esigenze. Serve una politica nuova per questa parte di territorio che non sia fatta di slogan e propaganda, ma di proposte, di risposte vere alle esigenze delle persone e non agli interessi di categoria».
Nel Lazio l’Udc è stato determinante per far cadere il governo Polverini. Ora il problema «dimissioni sì, dimissioni no» si è trasferito in Regione Lombardia. Qual è la vostra posizione?
«Da portavoce dei giovani posso solo dire che in politica devono esserci più trasparenza e sobrietà. Non è più pensabile che il politico viva due gradini sopra la gente che rappresenta. Il politico deve essere lo specchio della società».
Quindi serve anche per lei un rinnovamento della classe politica?
«Rinnovamento non vuol dire necessariamente fare spazio al giovane di turno, ma stare dietro alle esigenze di una società che cambia. Credo, quindi, che una persona giovane o una figura nuova che si avvicina alla politica abbia più entusiasmo di chi ormai fa il politico di mestiere e il cui obiettivo non è più rappresentare le persone ma tutelare il posto di lavoro».
Lei è stato avvistato in Fiera ad ascoltare Matteo Renzi. Pensa che il sindaco di Firenze possa rappresentare questo bisogno di rinnovamento?
«Giudico positivo il “fattore Renzi”, se serve a creare un po’ di scompiglio in una situazione stantia, che vede sempre le stesse persone occupare le posizioni. Ma detto questo Renzi non mi riguarda».
Eppure c’erano molti esponenti del suo partito ad ascoltarlo. Non crede possa essere un riferimento per i moderati?
«Potrebbe esserlo il suo progetto. Credo che oggi l’elettorato moderato abbia bisogno di un progetto e di persone credibili che lo portino avanti, di andare oltre allo show e alle apparenze di chi fa il salvatore della patria».
Quindi niente alleanza Udc-Pd?
«Alle Politiche Casini ha lanciato la lista per l’Italia aperta a tutti coloro che vorranno partecipare per il bene del Paese».
L’obiettivo è un «Monti dopo Monti»?
«L’obiettivo è un governo di larghe intese, per continuare con l’azione Monti con un’ampia maggioranza».
Lei è anche segretario cittadino dell’Udc. A Palafrizzoni siete in opposizione col centrosinista.
«Veramente siamo all’opposizione da soli, indipendenti. Nei prossimi mesi inizieremo a costruire le idee per il futuro di Bergamo. Lanceremo un patto riformista per chi ci sta a rinnovare la città e la provincia». Benedetta Ravizza

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: